Finiture Parti Comuni


Rivestimenti esterni delle facciate e parapetti balconi:
Le facciate saranno rivestite parte in pietra Ceppo di Grè e parte in intonaco ai silicati. Zoccolo in uguale materiale al piede delle facciate. Soglie delle porte finestre e davanzali delle finestre saranno in granito Serizzo. I parapetti dei balconi, dove non in muratura, avranno una struttura in acciaio zincato verniciato  con pannellatura in vetro stratificato con film pvb interno color bianco latte.

Tetto:
I solai delle coperture inclinate saranno eseguiti in travi di legno lamellare finite sui fili a vista e poggianti a mò di “sella” sulle strutture ricavate appositamente nelle murature in C.A. Composizione "pacchetto tetto": stesura di foglio con funzione di barriera al vapore; listellatura soprastante con interposto materassino di coibentazione spessore cm 12; stesura di fogli di compensato marino o perlinatura adeguata; applicazione di manto impermeabile; listellatura trasversale e applicazione di lastre di acciaio zincato preverniciato accoppiate a materassino in poliuretano.

Murature fuori terra e loro coibentazione termica/acustica:

Le murature perimetrali degli edifici a partire dal piano terra e per i piani soprastanti, dove indicato dai disegni, saranno realizzate con muratura costituita da un paramento esterno rivestito in pietra naturale Ceppo di Grè, fissato con apposito collante o struttura metallica su muratura neoforato K spess. 12 cm la cui faccia interna verrà intonacata prima della posa di un pannello isolante (come da prescrizioni del progetto di coibentazione termica ed acustica predisposto da professionista abilitato secondo Legge 10/91e DPR 192/06 e Dlgs 311/06), camera d'aria, laterizio forato da cm 8 e intonaco a base di gesso per interni. La coibentazione sarà costituita da pannelli di poliuretano λ = 0,024 W/mk da cm. 8 con annessa barriera al vapore e fissato sul forato esterno. Per le travi perimetrali è previsto l’isolamento del ponte termico mediante applicazione di pannello di poliuretano di spessore cm. 2 direttamente posato nel getto. Il solaio del piano rialzato essendo a contatto con una “zona fredda” sarà coibentato con doppio pannello battentato da cm 10 (5+5).

Murature interne e loro coibentazione termica/acustica:
Le murature interne di divisione tra gli appartamenti saranno realizzate con blocchi Bioclima fonoisolante Rw=55,6 db  spess. 25 cm intonacati a gesso (spess. della muratura 28 cm). Nei tratti dove parete ingloba impianti si poserà Lecablocco Tramezza spess. 8 cm su entrambi i lati che verranno poi intonacati a gesso.

Le murature interne degli appartamenti saranno realizzate con laterizio forato spess. 8 cm intonacati su entrambi i lati.

Tutti i tramezzi interni oltre quelli di contro tamponamento nonché tutti i rivestimenti in laterizio verrann isolati dal sottostante solaio mediante stesura di striscia in sughero naturale supercompresso da mm. 10 (o altro materiale con uguali caratteristiche), sarà inoltre essere previsto l’isolamento acustico del sovrastante solaio impiegando al riguardo strisce dello stesso materiale, ma dello spessore di mm. 3. Sulle pareti confinanti con il vano scala sarà realizzata una controparete interna con un tavolato da cm 8 di spessore per la posa degli impianti (ciò non esclude l'eventuale creazione di asole tecniche nella struttura in c.a.).

Solai e loro coibentazione termica/acustica:
I solai interpiano e di copertura ad uso residenziale saranno realizzati in latero cemento a nervature parallele, con travetti prefabbricati il cui fondello sarà in laterizio e pignatte in laterizio d'alleggerimento. Dopo la posa delle tubazioni e l’ultimazione degli intonaci interni verrà realizzato uno strato isolante e di livellamento costituito da cemento cellulare. Al di sopra dello stesso verrà steso un materassino isolante in poliuretano alta densità spess mm 5 secondo le prescrizioni della relazione sui requisiti acustici. Segue pannello in polistirene opportunamente sagomato portante le tubazioni dell’impianto di riscaldamento a pavimento. Dopo la posa delle tubazioni, formazione di massetto additivato spess 4 cm.

Atrii e pavimenti parti comuni:
Gli atrii (vetrati) avranno impennate in alluminio anodizzato preverniciato, pavimento in lastre di marmo lucidato tipo Rosa Beta o Serizzo, zoccolino in marmo. Piazzetta privata pavimentata in lastre di pietra con disegno ortogonale a cura della Direzione Lavori. Box e cantine in battuto di cemento con additivi indurenti tipo «Durocret».
parapetto in ferro, con corrimano in legno. Porte di primo ingresso e imbotti ascensore con contorni in marmo.

Scale:
Ripiani, sbarchi ascensori e gradini delle scale verranno rivestiti in marmo tipo Rosa Beta o Serizzo. Ripiani e rampe saranno completati con zoccolo di marmo dello stesso tipo lucidato. Le rampe scale saranno dotate di parapetto in ferro, con corrimano in legno. Porte di primo ingresso e imbotti ascensore con contorni in marmo.

Ascensori:
Saranno a norma Legge nazionale nº 13/89 e Legge Regione Lombardia nº 6/89 (superamento barriere architettoniche). Gli impianti, della ditta Schindler modello 3300 sono del tipo elettrico con motore a controllo di frequenza. L'innovativo sistema di trazione sostituisce le tradizionali funi di acciaio: minor peso, maggiori dimensioni dello spazio interno della cabina, funzionamento più silenzioso. Minori consumi rispetto agli ascensori tradizionali. Ogni ascensore partirà dal piano interrato (box e centine) e raggiungerà l'ultimo piano (compreso il piano sottotetto).

Sistemazioni esterne:
L'intero complesso sarà delimitato da una recinzione che sarà finita a Nord, Est e a Sud con muretto in C.A. ed inferriata metallica con inseriti i cancelletti pedonali e quelli di passo carraio, mentre ad Ovest, sul fronte strada avrà finitura uguale ai parapetti dei balconi. I cancelli di accesso ai boxes interrati saranno con apertura del tipo automatico con comando a distanza (verrà fornito un telecomando per ogni box). Il cancello della piazza sarà di tipo automatico con meccanismo a scomparsa (a pavimento) da chiudersi nelle ore serali. Cassette postali incassate a muro all'esterno degli ingressi pedonali.
I giardini privati verranno rifiniti con terra di coltura, seminati a prato, piantumati e saranno provvisti di impianto di irrigazione automatica.

Ufficio Vendite

RESIDENZA SEMPIONE
all'interno del Condominio Residenza Sempione (appartamento 26 al quarto piano, citofono 40)
Via Sempione 3,
Paderno Dugnano

Tel. 0299042058
Tel. 3356449719
Orari: visite appartamenti solo su appuntamento.

ATTENZIONE

ULTIMO APPARTAMENTO in offerta a prezzo scontato
alla Residenza Borgoverde in via dei Glicini 10/via delle Gardenie 10 affacciati sul Parco del Grugnotorto.
Prezzo vantaggioso e mutuo accollato a tasso irripetibile (euribor 6 mesi + spread 1% = tasso finito 0,77%).
Ideale per INVESTIMENTO (attualmente affittato).
Per informazioni Cliccare qui o telefonare: 0299042058 - 3356449719.